Europa

+100Cal e l'Europa per i Cittadini

Rapporto finale (aprile 2016)

Il progetto internazionale +100 Cal, coordinato dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, ha preso avvio nel marzo 2015, con la partecipazione di tre partner scientifici e di un partner tecnico. I primi sono l’Università Jagellonica di Cracovia, l’Università di Innsbruck e l’Università di Montpellier III; quello tecnico è l’associazione WW1- dentro la Grande guerra di Milano.

Attività scientifiche

Il progetto si è sviluppato su un duplice ambito; da un lato sono stati organizzati seminari e workshops fra i ricercatori delle quattro università coinvolte, coinvolgendo anche gli esperti in tematiche della divulgazione digitale afferenti all’associazione WW1. Questi incontri e seminari sono stati in parte organizzati in occasione degli incontri pubblici realizzati nel corso del progetto stesso. In parte si sono svolti attraverso conferenze skype e scambi di messaggi per posta elettronica.

L’intento di questa fitta rete di contatti è stato quello di definire e mettere a punto i contributi che le università partners hanno concordato per rendere effettivamente sovra-nazionale e comparativo il nostro calendario digitale.

Complessivamente, le tre università partner si sono impegnate a realizzare 60 contributi per le 55 puntate previste del calendario (da maggio 2014 a dicembre 2018). Alcuni dei contributi sono stati realizzati per le puntate del calendario già uscite; la maggior parte verranno immessi nelle puntate future del calendario, a partire dai primi mesi del 2016.

Non solo sono stati assicurati importanti contributi dai partners stranieri su specifici aspetti, ma sono state anche concordate tre puntate speciali del calendario: una per anno (2016, 2017 e 2018), dedicate ciascuna a un unico grande tema. Su questo tema saremo in grado di pubblicare contributi provenienti da tutte e quattro le realtà scientifiche coinvolte.

I temi in oggetto sono i seguenti:

dicembre 2016: i civili in guerra

luglio 2017: i combattenti

gennaio 2018: i territori occupati

Multilaterale, nei contenuti e negli approcci, sarà anche l’ultima puntata del calendario, quella di dicembre 2018, dedicata ai trattati di pace e alle conseguenze della guerra.

Inoltre, in particolare con l’università di Innsbruck sono stati definiti alcuni temi di bilaterale interesse italo-austriaco; su questi saranno pubblicati in ciascuna delle seguenti puntate due contributi: uno di “parte” italiana e uno che invece affronta il tema dal punto di vista del nemico in guerra, l’Austria-Ungheria:

maggio 2016: la Strafexpedition

ottobre 2017: la battaglia di Caporetto

ottobre 2017: la battaglia finale di Vittorio Veneto.

Eventi pubblici di disseminazione

In parallelo agli incontri e ai seminari interni al gruppo dei ricercatori afferenti al progetto, si sono svolti anche una serie di eventi pubblici. In queste occasioni il calendario è stato presentato dai rappresentanti di tutte le realtà partner nelle sedi dei partners, di fronte a un pubblico composto prevalentemente da studenti universitari, ma anche da insegnanti e studenti delle scuole superiori, e da un pubblico generico di interessati. Per motivi contingenti non è stato possibile organizzare un evento presso l’Università di Montpellier, ma i suoi rappresentanti hanno attivamente preso parte agli altri eventi.

In particolare, eventi destinati prevalentemente agli studenti universitari si sono svolti a Trento (8 giugno 2015), Cracovia (15 dicembre 2015), Innsbruck (12,13 e 18 gennaio 2016) e ancora Trento (25 febbraio 2016). In quest’ultimo caso, oltre alla presentazione del calendario, è stato organizzato un seminario di confronto sui differenti approcci delle varie storiografie nazionali a singoli, cruciali, temi della storia della Grande guerra.

A studenti e insegnanti delle scuole superiori e a un pubblico generico di interessati sono stati invece rivolti i due incontri del 26 febbraio 2016: la mattina presso il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto e al pomeriggio a Crocetta del Montello, due località in cui si sono svolti eventi importanti della guerra e nelle quali si trovano musei dedicati proprio a quella vicenda storica cruciale.

La nuova pagina web

Il progetto si è anche concretizzato nella realizzazione di un nuovo formato della pagina web, graficamente aggiornato, più ampio e in grado di prevedere la versione in inglese, così come adatto all’inserimento dei nuovi contenuti realizzati dalle università partner. Di questi aspetti si è occupata WW1, il partner tecnico del progetto. WW1 ha anche curato la traduzione di tutti i contenuti disponibili e realizzati nel corso della durata del progetto. Da maggio 2015 sono perciò disponibili nella pagina in inglese tutti i contenuti a partire dalla prima uscita (maggio 2014): testi, testimonianze, didascalie delle gallerie fotografiche, delle infografiche e delle tavole pittoriche. E si è anche realizzata la traduzione in inglese di tutti i contenuti nuovi, provenienti dai partner del progetto.

WW1 ha altresì curato la realizzazione di una nuova pagina del calendario digitale: gli orto-panorami a 360° interattivi, relativi sia al fronte italiano che a quello occidentale. Gli orto-panorami verranno di volta in volta inseriti nelle nuove puntate del calendario.

I risultati

I dati sugli accessi al sito, dopo l’apertura della versione internazionale, avvenuta a partire dal maggio 2015, si sono mantenuti costanti rispetto al primo anno, con una tendenza a crescere. Notevolmente saliti sono invece gli accessi sulla pagina in inglese, che attualmente sono attorno al 15% del totale.

In sintesi, dal maggio 2015 al marzo 2016 incluso le sessioni sono state in totale 21.524, gli utenti individuali sono stati 17.835, le pagine aperte in tutto 57.051. La durata media di ciascun accesso è rimasta superiore ai due minuti – per gli standard della navigazione internet si tratta di un tempo particolarmente lungo.

In media, ciascuna nuova puntata del calendario ha avuto circa 2.000 accessi.

A seguire, una sintetica presentazione dei singoli eventi.

Evento 1: The calendar grows. Public presentation of the new European version of www.lagrandeguerrapiu100.it

Partecipazione: Ha consentito di riunire 25 cittadini, di cui 14 provenienti dalla città di Trento (Italia), 1 dalla città di Bologna (Italia), 2 dalla città di Innsbruck (Austria), 2 dalla città di Cracovia (Polonia), 1 dalla città di Milano (Italia), 1 dalla città di Montpellier (Francia), 1 dalla città di Andria (Italia), 1 dalla città di Belluno (Italia), 1 dalla città di Treviso (Italia), 1 dalla città di Vittorio Veneto (Italia).

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Trento, Italia i giorni 8 e 9 giugno 2016.

Descrizione succinta: Workshop dei membri del gruppo europeo, per pianificare e discutere i progressi del lavoro e pubblica presentazione del calendario digitale della Grande Guerra.

Evento 2: The calendar grows. Second public presentation of the new European version of www.lagrandeguerrapiu100.it

Partecipazione: Ha consentito di riunire 30 cittadini, di cui 21 provenienti dalla Polonia, 2 dall’Ucraina, 1 dall’Azerbaijan, 3 dall’Italia, 1 dall’Austria, 1 dalla Russia e 1 dalla Francia.

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Cracovia, Polonia all’Institute of European Studies, Jagiellonian University, i giorni 14 dicembre 2015 dalle 17.30 alle 20.00 e il 15 dicembre dalle 10.00 alle 11.30.

Descrizione succinta: Workshop dei membri del gruppo europeo con i rappresentanti delle istituzioni coinvolte e pubblica presentazione del calendario digitale della Grande Guerra a cura del prof. Gustavo Corni dell’Università di Trento in qualità di coordinatore scientifico.

Evento 3: The calendar grows. Third public presentation of the new European version of www.lagrandeguerrapiu100.it

Partecipazione: Ha consentito di riunire 84 cittadini, di cui 52 provenienti dall’Austria, 1 dal Lussemburgo, 1 dalla Gran Bretagna, 1 dalla Polonia, 28 dall’Italia e 1 dalla Francia.

Luogo/Data: l’evento è avvenuto Innsbruck (Austria) - Institut für Geschichtswissenschaften und Europäische Ethnologie Universität, i giorni 12 e 13 gennaio 2016 con una prosecuzione il giorno 18 gennaio 2016.

Descrizione succinta: presentazione del calendario digitale della Grande Guerra agli studenti dei vari corsi triennali e magistrali in storia dell’Università di Innsbruck con la partecipazione dei membri del gruppo europeo e dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte. Coordinamento scientifico a cura della prof.ssa Gunda Barth-Scalmani.

Evento 4: The calendar grows. Last public presentations of the new European version of www.lagrandeguerrapiu100.it -“Con-fronti: new perspectives on the WWI”

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Trento, Italia il giorno 25 febbraio 2016.

Partecipazione: Ha consentito di riunire 41 cittadini, di cui 32 provenienti dalla città di Trento (Italia), 1 dalla città di Bologna (Italia), 2 dalla città di Innsbruck (Austria), 1 dalla città di Cracovia (Polonia), 1 dalla città di Venezia (Italia), 1 dalla città di Bolzano (Italia), 1 dalla città di Andria (Italia), 1 dalla città di Brescia (Italia), 1 dalla città di Verona (Italia).

Descrizione succinta: CON-FRONTI. NUOVE PROSPETTIVE SULLA GRANDE GUERRA. Workshop dei membri del gruppo europeo, per pianificare e discutere i progressi del lavoro e pubblica presentazione del calendario digitale della Grande Guerra.

Evento 5: The calendar grows. Last public presentations of the new European version of www.lagrandeguerrapiu100.it “Presentation of the calendar to high school students and workshops”

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Vittorio Veneto – Museo della Battaglia, Italia il giorno 26 febbraio 2016 (10:00-12:30).

Partecipazione: Ha consentito di riunire 109 cittadini, di cui 106 provenienti dall’Italia, 2 dall’Austria e 1 dalla Polonia;

Descrizione succinta: CON-FRONTI. DIFFERENTI PROSPETTIVE SULLA GRANDE GUERRA. Incontro con le scuole.

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Crocetta del Montello, Italia il giorno 26 febbraio 2016 (18:00-20:00).

Partecipazione: Ha consentito di riunire 35 cittadini**, di cui 32 provenienti dall’Italia, 2 dall’Austria e 1 dalla Polonia.

Descrizione: CON-FRONTI. DIFFERENTI PROSPETTIVE SULLA GRANDE GUERRA. Incontro Pubblico

**All’incontro pubblico a Crocetta del Montello hanno partecipato 6 persone che erano presenti anche all’incontro a Vittorio Veneto. Nel file “Final budget calculation sheet” sono stati conteggiati 1 sola volta e il totale delle persone partecipanti all’evento del giorno 26 febbraio 2016 è pari a 138.