Il Sacrario del Montello

Nel giugno del 1918 il Montello fu coinvolto negli aspri combattimenti della Battaglia del Solstizio. I migliaia di caduti sul campo trovarono momentaneamente sepoltura in circa 120 cimiteri disseminati lungo il fronte del Piave, nel dopoguerra fu così deciso di raccogliere le loro spoglie in un'unica struttura monumentale. Progettato dall'architetto Felice Nori in stile razionalista, il sacrario del Montello fu ultimato nel 1935 e inaugurato il 18 giugno 1938, in occasione del ventennale della battaglia.Tra principali ossari italiani della Grande Guerra, il sacrario sorge all'estremità est del Montello a quota 207 m, e raccoglie le spoglie di 9.235 soldati italiani, dei quali 6.099 non identificati.