Ottobre 1915

IN FUGA DALLA RUSSIA

Alla scoppio della guerra, l’Austria-Ungheria e la Russia evacuarono dai territori di confine centinaia di migliaia di civili considerati infidi. Per volontà delle autorità militari donne, anziani e bambini abbandonarono le proprie terre in Galizia per essere spostati in regioni interne degli imperi. Anche gli Ebrei, considerati particolarmente pericolosi, subirono questo tragico destino.