Settembre 1914

IL “MIRACOLO DELLA MARNA” La trincea: numeri e fatti

Sul fronte occidentale e su quello italiano la guerra si combatte soprattutto nelle trincee: profondi solchi scavati nel terreno, spesso roccioso o fangoso, per proteggere i soldati dalla minaccia dei colpi nemici. Nelle trincee si invertivano giorno e notte. Solo con il buio era possibile agire senza rischiare la morte.