Maggio 1915

MAGGIO 1915 IL PIAVE MORMORÒ

Il 24 maggio 1915 l’Italia schierava sul fronte dell’Isonzo un esercito di quasi un milione di soldati su 40 divisioni. Esso era nettamente superiore, per numero di uomini e di armi, alle truppe austro-ungariche che lo fronteggiavano. Queste tuttavia godevano di migliori condizioni difensive: le posizioni degli austriaci erano solitamente più alte rispetto alle line italiane.