Tag: Biografia

Figlia di Adam Zelle e di Antje van der Meulen, Margaretha nacque in una cittadina situata nella provincia settentrionale olandese della Frisia. Il padre, uomo agiato, le garantì una solida istruzione, permettendole di frequentare istituti in cui le fu possibile imparare diverse lingue. Dopo la bancarotta del genitore ed il conseguente sgretolamento della famiglia Zelle, Margaretha, ormai quindicenne, divenne studentessa in una scuola per maestre d’asilo a Leida. Successivamente si trasferì...
Figlio di genitori di origini lucchesi, Giuseppe Ungaretti nacque ad Alessandria l’8 febbraio del 1888. Il padre si era trasferito in Egitto per fare lo sterratore nel cantiere del Canale di Suez. Un lavoro logorante, che lasciò Ungaretti orfano di padre all’età di due anni. Toccò alla madre, una donna di carattere e volontà, mantenere la famiglia grazie al forno che aveva aperto nei sobborghi della città.
Una madre a volte severa, ma dedicata ai propri figli, al punto che nonostante le...
Lord Kitchner wants you” fu probabilmente il manifesto propagandistico per antonomasia durante il Primo conflitto mondiale. Esso ritraeva il Segretario di Stato alla Guerra Lord Kitchener - con il cappello da Field Marshall, i caratteristici lunghi baffi, lo sguardo severo e il dito puntato – nell’atto di invitare lo spettatore ad arruolarsi nell’esercito britannico. Esso divenne una delle icone della Grande Guerra, ripreso in tutte le nazioni belligeranti persino durante la...
Ufficiale tedesco originario di una famiglia nobile e di lunga tradizione militare della Pomerania, Paul von Lettow-Vorbeck nacque il 20 marzo 1870 nella cittadina di Saarlouis, situata nell’odierno distretto della Saar.
A undici anni, nel 1881, entrò nella scuola per cadetti di Potsdam, dove restò tre anni. Ottenne il suo diploma presso una seconda scuola, a Groß-Lichterfelde e, nel 1888, fece il suo ingresso, come allievo ufficiale, nel IV Reggimento guardie appiedate di Berlino.
La sua...
Con l’ingresso dell’Italia nel primo conflitto mondiale, Cadorna ebbe finalmente modo di mettere in pratica le sue convinzioni sulla bontà dell’offensiva ad oltranza. Egli si presentava di fronte al conflitto come un generale stimato, tuttavia privo di esperienza. Infatti nel corso delle varie guerra dell’Italia liberale, campagne militari dai risultati spesso incerti e a volte disastrosi,  egli mai aveva occupato posizioni di comando.

Pagine

Abbonamento a RSS - Biografia