Giugno 1914

GAVRILO PRINCIP

La pistola (modello Browning 910) con la quale il 28 giugno 1914 venne ucciso l’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria (1863-1914) durante la sua visita a Sarajevo era impugnata da un giovane nazionalista radicale. Gavrilo Princip (1894-1918) era un militante del movimento Giovane Bosnia, gruppo supportato dalla società segreta nazionalista serba Mano Nera. Ancora oggi non sono noti i veri legami fra il terrorista e il suo gruppo e i servizi segreti serbi. Certo, l’azione di Princip ha scatenato un conflitto, che ha rapidamente messo in moto un diabolico meccanismo di guerra.